Agata Botswana: proprietà, benefici, combinazioni e usi

Benefici dell'agata botswana, gli usi in cristalloterapia e le corrispondenze con le altre pietre.
Quali sono i benefici dell'agata botswana in cristalloterapia, come usarla per ottenere il massimo!

L’agata Botswana è un tipo di agata particolare, i suoi colori incantano e conquistano. Secondo me una volta che la conoscete non potete fare a meno di amarla. Non solo per la sua bellezza ma anche per le sue incredibili proprietà, le leggende che si muovono intorno a lei e gli usi che potete farne.

È usata in cristalloterapia per equilibrare il primo chakra ma anche per portare equilibrio nella vita di chi la indossa. Questa varietà di calcedonio a bande ha colori che vanno dal marrone all’arancio e dal rosa al grigio. La pietra viene avvolta dalle sue striature calde che rimandano proprio alla sua azione protettiva. Per questo motivo se siete in cerca di una pietra che equilibra e protegge allo stesso tempo non posso fare a meno di consigliarvi proprio l’agata Botswana.

Proprietà dell’agata Botswana

Usate l’agata Botswana quando dovete superare le difficoltà, volete proteggervi e allo stesso tempo indossare un bel portafortuna. È pur sempre un’agata e perciò mantiene intatta la sua funzione di amuleto protettivo, in particolar modo durante i viaggi. Potete approfondire qui sotto nei vari paragrafi tutti gli altri benefici offerti da questa bellissima pietra.

Benefici per il corpo

Potete usare l’agata botswana per indagare su quelle che sono le vere cause di una malattia. La sua energia infatti lavora sulla radice del problema, specialmente se è una malattia mentale, un forte stress o uno stato depressivo.

Tenetela a contatto con la pelle per purificare il corpo dalle tossine. Il suo supporto nella lotta contro la dipendenza da fumo è supportata anche da questa cosa.

I suoi benefici comunque si fanno sentire sul sistema circolatorio, i problemi dello stomaco e dell’utero. Si dice che sia una pietra portafortuna anche contro il sonnambulismo.

Riassumiamo, è utile per: indagare sulle cause della malattia, per le malattie mentali, la depressione, lo stress, la dipendenza da fumo, il sonnambulismo, rafforzare lo stomaco, l’utero e il sistema circolatorio.

Benefici per la mente

Dal punto di vista mentale offre un valido supporto nel superamento delle dipendenze. Potete usare l’agata del Botswana se volete smettere di fumare.

Grazie a lei potete intervenire su quegli schemi mentali che vi portano a distruggervi, a rinunciare ai vostri sogni. Agisce positivamente anche sulle ossessioni e le fobie, in particolar modo l’agorafobia. Apre la mente alle soluzioni più facili, le quali spesso sono le migliori. Questo perché vi porta a notare i dettagli delle cose nei quali spesso si nasconde proprio la soluzione.

Riassumiamo, è utile per: superare le dipendenze, smettere di fumare, distruggere gli schemi mentali, superare fobie e ossessioni, contro l’agorafobia, aiuta a notare i dettagli.

Benefici a livello emozionale

A livello emozionale offre una grande protezione contro le risposte cattive degli altri e le prese in giro. Si rivela quindi un piccolo tesoro per chi tende a rimanere molto ferito dalle osservazioni altrui.

Vi mette in sintonia con chi tende a vivere le emozioni e i sentimenti nel vostro stesso modo. Questo promuove l’incontro con l’anima gemella.

Riassumiamo, è utile per: proteggersi dalle cattiverie, trovare l’anima gemella.

Benefici per lo spirito

Grazie all’agata del Botswana potete bilanciare le energie opposte così da armonizzarle ed entrare in sintonia con l’universo. Vi difende spiritualmente dagli individui negativi e tossici. Potete usarla come talismano durante i viaggi astrali, in pratica potete eseguirli tranquillamente senza temere di non riuscire a tornare.

Potete usarla nelle sedute di cristalloterapia per stabilizzare l’aura e purificarla. Tutto sommato comunque aumenta la consapevolezza in voi di quelli che sono i vostri pregi e le vostre qualità assolutamente uniche.

Riassumiamo, è utile per: bilanciare le energie, difendersi dagli individui tossici, ottenere protezione durante i viaggi fisici e astrali, purificare l’aura, aumentare la consapevolezza.

Come si usa con il primo chakra

L’agata del Botswana lavora sul primo chakra, alla base della colonna vertebrale. Potete usarla se per esempio avete sintomi di letargia, scarso entusiasmo e poca attrattiva verso gli stimoli. Grazie a questa pietra potete aumentare la vostra resistenza e riacquistare la fiducia in voi stessi.

Scopri l’ebook: equilibra Muladhara con le pietre

Equilibra il tuo primo chakra grazie ai 14 cristalli collegati. È giusto per te se vuoi recuperare il tuo istinto, migliorare il rapporto con la tua famiglia e sbloccarti dal punto di vista economico. 

Equilibra Muladhara con le pietre è composto da 19 capitoli e ti portano ad affrontare passo dopo passo i blocchi e gli stati d’iperattività del tuo chakra della radice.

Come usare l’agata botswana in 5 modi diversi

Primo metodo – Indossatela quando dovete fare un viaggio, vi protegge. È utile anche per i viaggi astrali in realtà. Potete sfruttarla quando vi radicate a terra per armonizzare il vostro primo chakra.

Secondo metodo – Potete sfruttarla quando vi radicate a terra per armonizzare il vostro primo chakra.

Terzo metodo – Tenete un ciondolo o un bracciale di agata Botswana per difendervi dagli individui tossici e dalle prese in giro. È un ottimo gioiello proprio per i bambini, i quali di solito sono più sensibili a ciò che i propri compagni dicono di lui.

Quarto metodo – Potete meditare con l’agata botswana se state effettuando un lavoro di presa di consapevolezza su quelle che sono le vostre vite passate.

Quinto metodo – Potete posizionare l’agata del botswana in una zona sud della casa così da aiutarvi a superare una dipendenza, in particolar modo quella del fumo.

Come pulire, purificare e caricare l’agata botswana

Potete pulire l’agata del botswana in acqua, evitate però i detergenti perché essendo una pietra molto assorbente potrebbe appunto assorbire le sostanze.

Potete purificarla e caricarla su una drusa di ametista. Per purificarla va bene anche l’acqua corrente, per caricarla i primi raggi del sole.

Combinazioni con altre pietre

Potete usare l’agata Botswana con tante altre pietre così da ottenere effetti migliori e potenziati. Il cristallo di rocca amplifica la sua energia e allo stesso tempo promuovono insieme una migliore circolazione sanguigna. Allo stesso proposito potete abbinarvi anche la corniola. Usatelo insieme all’ametista o all’acquamarina per aumentare la consapevolezza.

Leggende, credenze e storia dell’agata del Botswana

In Africa e in Medio Oriente le agate del Botswana sono sempre state amate perché ritenute capaci di difendere dalla negatività e dalle malattie. Venivano offerte agli dei per proteggersi e scongiurare il rischio d’inondazioni e siccità. Erano usate anche nei rituali di fertilità degli africani. Era usata anche per curare i problemi d’insonnia.

Un po’ di mineralogia

L’agata del Botswana è una varietà di calcedonio e appartiene alla famiglia dei quarzi. È caratterizzata dalla fasciatura a contrasto con il colore di base della pietra. Porta questo nome in onore della zona dalla quale viene estratta, il territorio del Botswana, un paese dell’Africa Meridionale. È una zona davvero ricca a livello minerario.

La botswana più comune è quella grigia e rosa ma come vi dicevo prima esistono anche di altri colori, come appunto il marrone e il beige. Questa bellissima pietra non viene estratta solo dal Botswana ma anche dal Brasile e dall’India.

Dove comprare l’agata del botswana

Potete comprare l’agata Botswana su Amazon. Al momento non mi sento di consigliarvi un prodotto in particolare perché non mi è capitato di comprarla online questa pietra. Altrimenti potete semplicemente andare in un negozio della vostra città dove vendono pietre.

Photo credit: Anastasia Tsarskaya da 123rf.com

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on print
Ciao, Sono Claudia!

Ciao, Sono Claudia!

I miei cristalli è uno spazio di condivisione, trovi tanti articoli utili per aumentare le conoscenze nel campo delle pietre e capire come possono esserti utili per l'equilibrio personale e della casa.

Vuoi collaborare con me?

Il mio ebook