Olivina: proprietà, combinazioni e usi in cristalloterapia

proprietà e usi dell'olivina in cristalloterapia
L'olivina è insieme al diamante l'unica altra pietra che non si forma sulla crosta terrestre. Recentemente rivalutata, garantisce tanti effetti benefici a livello fisico e spirituale.

L’olivina, talvolta chiamata peridoto, è un cristallo dalle notevoli proprietà. È stata a lungo considerata una pietra poco importante ma finalmente è arrivato il momento di conquistare il posto che si merita.

L’olivina è collegata al chakra del cuore ed è in forte sintonia con l’elemento terra. Come suggerisce il nome, ha un colore verde molto acceso (alcuni possono apparire con sfumature gialle o marroncine) ed è semitrasparente. Tuttavia al suo interno è presente anche una nota di giallo, ciò la differenzia per esempio dalla malachite che ha una nota di blu. Tale colore rende l’olivina adatta anche a lavorare sul plesso solare e permette di lavorare sulle vibrazioni fisiche e riportare l’armonia.

Utilizzala per portare in te la chiarezza e aprire la tua mente ai diversi livelli di consapevolezza. Ti aiuta a crescere, a riconoscere il tuo destino e la tua vera via.

Proprietà generali dell’olivina

È una pietra dalle proprietà calmanti, infatti tende ad attenuare le emozioni eccessivamente forti che compromettono l’equilibrio. Questa pietra porta calore nella tua vita, gli antenati l’associavano al sole e proprio per questo motivo è sempre stata considerata una pietra capace di scacciare l’oscurità.

Veniva usata contro la stregoneria, la magia e gli spiriti maligni. Si dice che riduce la rabbia e aiuta una persona a essere meno vigliacca. Manda via le ossessioni che albergano nel cuore delle persone.

Benefici per il corpo

Dal punto di vista fisico, utilizzare l’olivina apporta benefici su diversi organi interni perché li aiuta a lavorare meglio. In particolar modo la milza, il pancreas e il fegato. Più in generale favorisce il funzionamento del sistema endocrino, soprattutto per quanto riguarda le ghiandole surrenali.

Da ciò trae beneficio tutto il corpo, rendendolo più sano e resistente. È inoltre di aiuto anche per il sistema digestivo e per il rafforzamento degli occhi nel caso in cui si soffra di miopia o astigmatismo. Infine, se posizionato sopra l’addome di una donna nel momento del parto, aiuta a percepire meno il dolore e stimola le necessarie contrazioni.

Benefici per lo spirito

Grazie all’olivina puoi riuscire a combattere e superare i profondi sensi di colpa o le più profonde paure che t’impediscono di percorrere una strada di crescita spirituale. Affinché tutto questo riesca, è necessario che t’immergi in profondi e ricorrenti stati meditativi, per conoscere meglio te stesso e accettare alcune verità che superficialmente appaiono inaccettabili.

Utilizza l’olivina per sperimentare e sentire l’Amore del Creatore, per percepire l’abbondanza in ogni cosa che vivi. Ti aiuta a riconoscere il tuo destino, ad allontanare ciò che fino a oggi ti ha ingannato e impedito di vedere il tuo vero percorso.

Collegandoti insieme all’olivina ai regni superiori riesci a placare le paure, come quella della morte oppure quella che deriva dalla colpa. Ti aiuta a prendere la responsabilità delle tue scelte e progredire con la tua evoluzione spirituale.

Questa pietra ti permette anche di collegarti al regno fatato e devico e con lei puoi comunicare con gli spiriti della Natura.

Benefici per la mente

Dalle vibrazioni emesse dall’olivina ne consegue una mente ordinata e sollevata, che propende alla felicità anziché a pensieri negativi. Ti consente di aumentare l’autostima grazie a un distacco dalle influenze esterne che compromettono una visione calma delle cose. Favorisce la volontà di agire al meglio gestendo la realtà che ti circonda, concentrandoti sulle strade positive da percorrere e non sugli aspetti che purtroppo non si possono cambiare, in quanto fanno parte del mondo che viviamo.

Benefici per le emozioni

Per prima cosa abbiamo visto che l’olivina ha un effetto calmante se la porti con te, per cui combatte l’eccessivo insorgere di alcune “cattive” emozioni come la rabbia, il rancore e soprattutto la gelosia, in particolar modo quando deriva da questioni di cuore. Essendo legata al chakra del cuore infatti, migliora la gestione delle relazioni amorose. Acuisce la tua capacità di conoscerti e riconoscere i tuoi errori passati e le tue responsabilità, portandoti così a fare scelte migliori nel presente.

Inoltre questo cristallo, similmente all’influsso che ha sulla sfera spirituale, consente di superare gli ostacoli emotivi che impediscono una crescita interiore, favorendone il riconoscimento e il superamento stesso.

Ti consiglio di usarlo se senti che devi regolare i cicli della tua vita, non solo a livello emotivo ma anche mentale e fisico. Allontana quelle interferenze negative che ripetutamente t’impediscono di raggiungere i tuoi obiettivi. È una buona pietra di trasformazione, ti aiuta a superare le dipendenze.

Benefici per il 3 e il 4 chakra

Puoi usare l’olivina per stimolare il chakra del cuore. In questo modo puoi intervenire sul tuo modo di interagire con gli altri e sbloccare così vari comportamenti che ti fanno sentire poco a tuo agio con le altre persone ma anche con l’ambiente.

Ti è di aiuto se ti senti controllato all’interno della relazione, se sei critico verso gli altri e cerchi sempre di trovare una debolezza altrui per poter inferire. Ti aiuta a essere in equilibrio, aumentare l’empatia e comprendere meglio gli altri.

Il peridoto però contiene al suo interno anche una punta di giallo, perciò puoi utilizzarlo per il terzo chakra. Manipura governa le relazioni, ti aiuta a bilanciarti e contrastare la paura. Posizionalo sul plesso solare per rilasciare la tensione nervosa, il senso di colpa e l’ansia.

7 modi di utilizzare l’olivina

  1. Puoi usare un cristallo di olivina durante la meditazione, consente di praticare profonde sessioni mirate al conseguimento di una pace interiore che va oltre le paure, le ansie e il risentimento.
  2. Indossa un anello, una collana o un bracciale che incorpora pietre di olivina, così da attirare l’amore verso di te e stimolare miglioramenti nelle questioni amorose irrisolte. È consigliabile in questo caso utilizzare una collana abbastanza lunga da mantenere la pietra all’altezza del cuore.
  3. Portando appresso una pietra di olivina, possibilmente in un sacchetto formato unicamente in fibre vegetali, puoi degli effetti benefici che essa produce sul corpo.
  4. Come abbiamo visto, puoi utilizzare un cristallo di olivina per aiutare il parto semplicemente poggiandolo sull’addome. Se questo non è possibile, ti consiglio comunque di poggiare un cristallo di buone dimensioni nella stessa stanza dove ti trovi o si trova la donna incinta.
  5. Ti consiglio anche di posizionare l’olivina in una stanza dove normalmente passi del tempo con l’obiettivo di riposare o prenderti qualche momento di pausa dalla vita di tutti i giorni (camera da letto, stanze per gli hobby, stanze da lettura, etc.).
  6. Portala con te se vuoi superare una dipendenza, come quella da tabacco. Puoi indossare l’olivina sia come bracciale che come collana.
  7. Usala l’olivina durante i tuoi trattamenti di Reiki così da amplificare le energie.

Come caricarla, purificarla e pulirla

Puoi pulire l’olivina sotto l’acqua corrente. Nello stesso modo puoi purificarla. Altrimenti utilizza dell’incenso Palo Santo oppure esegui un trattamento Reiki per purificarla e caricarla. Ricordati di non mettere mai l’olivina sotto i raggi diretti del sole.

Combinazioni delle altre pietre con l’olivina

Puoi abbinare l’olivina con l’onice nera se desideri rafforzare la tua autostima. Per aumentare invece la forza di volontà puoi usare l’olivina insieme al quarzo citrino. Sempre con l’onice nera ma anche con l’ossidiana fiocco di neve ti aiuta a superare le tue paure.

Storia leggende e credenze sull’olivina

Alcuni storici vissuti in tempi lontani, sostenevano che la fonte dalla quale veniva estratta l’olivina fosse l’isola di Topazios. Secondo diverse leggende, i faraoni egiziani ordinavano agli abitanti dell’isola di estrarre e consegnare loro molte pietre, che poi venivano intagliate e date ai consiglieri reali con lo scopo di liberarli da gelosie e tentazioni contro il faraone. Le miniere erano ben sorvegliate, e le guardie avevano l’ordine di uccidere chi avesse anche solo provato a perpetrare un furto.

Nel medioevo l’olivina veniva invece utilizzata per scacciare gli spiriti negativi e, allo stesso tempo, attirare quelli buoni.

I nostri antenati credevano che l’olivina provenisse dall’esplosione di un sole che le portava poi sulla terra, donando alle persone questa pietra dal potere curativo.

L’olivina è una pietra che onora diverse divinità femminili, come Lakshmi, la Dea indù dell’abbondanza. Ma anche Pax, Dea romana di pace e prosperità, Pelé, Dea hawaiana del fuoco e Persefone, Dea greca della primavera.

Nel VIII secolo un arcivescovo di Magonza disse che si trattava di una delle dodici pietre apocalittiche. Il mago Agrippa invece dichiarò che questa pietra era capace di guarire l’asma e i problemi del sistema respiratorio, infatti la sua polvere veniva venduta in farmacia a questo scopo, ma anche per guarire la pazzia.

Un po’ di mineralogia

Il peridoto è l’unica pietra oltre al diamante che si forma nella roccia fusa del mantello superiore della Terra. Tutte le altre pietre infatti si formano sulla crosta terrestre. Per formarsi perciò ha bisogno di elevate pressioni e viene poi portata in superficie dalle forze dei terremoti.

L’olivina compone anche i meteoriti ferro-rocciosi noti come pallasiti. L’olivina è immersa nella matrice metallica. Si tratta di meteoriti diversi da tutti gli altri. I cristalli sono immersi in un blocco di metallo e la quantità e la qualità dell’uno o dell’altro può cambiare notevolmente da campione a campione. Il primo è stato scoperto nel 1772 in Siberia dal naturalista Peter Simon Pallas. L’esemplare pesava 680 kg. Fu usato per dimostrare che davvero le pietre potessero cadere dal cielo, fu la prima pietra a dimostrare la caduta dei meteoriti. Qui sotto ti mostro la foto della pallasite, ne vale davvero la pena.

Credit photo: Esquel
Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on print
Ciao, Sono Claudia!

Ciao, Sono Claudia!

I miei cristalli è uno spazio di condivisione, trovi tanti articoli utili per aumentare le conoscenze nel campo delle pietre e capire come possono esserti utili per l'equilibrio personale e della casa.

Vuoi collaborare con me?

Il mio ebook