Quarzo fumè: proprietà, combinazioni e usi in cristalloterapia

Proprieta e usi del quarzo fume
Il quarzo fumè veniva usato dagli sciamani per mettersi in contatto con gli spiriti inferiori. Vediamo come può aiutarci oggi in cristalloterapia.

Il quarzo fumè appartiene alla famiglia dei quarzi. Prende il nome proprio dal suo particolare colore, un riuscito mix di nero e marrone chiaro che richiama appunto una tenue nuvola di fumo. È una delle pietre più apprezzate per lavorare sul primo chakra.

Veniva ampiamente usato anche in passato per collegarsi con il mondo degli spiriti. Oggi può essere sfruttato in diversi contesti, come per esempio per proteggersi dalle radiazioni e dalle energie negative.

Proprietà del quarzo fumè

Il quarzo fumè ha effetti soprattutto protettivi, in particolar modo funge da scudo per le negatività derivanti dall’ambiente, come lo smog presente nell’aria. Può comunque essere utilizzato anche con altri fini, per esempio quello di riportare la calma nelle situazioni particolarmente stressanti in cui essa viene meno.

Benefici per il corpo

Spesso il quarzo fumè è utilizzato come talismano per alleviare il dolore cronico, così come i fastidi legati ai crampi muscolari soprattutto nella zona alta del corpo.

Come già accennato, un ulteriore beneficio che se ne ricava è quello di combattere l’azione negativa delle radiazioni (qualunque sia la fonte che le emette) e la fastidiosa conseguenza di una sovraesposizione ai raggi solari. Il suo utilizzo favorisce anche il funzionamento degli organi corporei che hanno l’obiettivo di espellere le tossine incamerate all’interno dell’organismo.

Sembra che il quarzo fumè può avere effetti protettivi anche su bronchi e polmoni, tuttavia il mio consiglio è di fare attenzione con questo genere d’informazioni. Le pietre in queste casi sono un buon supporto ma non certo una cura.

Riassumiamo, è utile per: i dolori cronici, i crampi muscolari, schermare dalle radiazioni, espellere le tossine, proteggere bronchi e polmoni.

Benefici per lo spirito

In quanto allo spirito, il quarzo fumè riesce a creare una barriera attorno al portatore che blocca la maggior parte dell’energia negativa (oltre a favorire l’espulsione di quella già presente) indirizzata verso di lui.

Questa energia negativa viene assorbita dal quarzo che mette in atto un processo di depurazione per poi donarla nuovamente al proprietario sotto forma di energia positiva. È una pietra perfetta per essere utilizzata durante la pratica del radicamento proprio per questa depurazione di energie.

Questa sua caratteristica la rende una pietra ideale per la meditazione spirituale profonda, e rende più facile e solida la connessione con altri mondi.

Indossando un quarzo fumè possiamo avvicinarci a ciò che di solito ci viene vietato, come la visione dei fantasmi per esempio oppure dell’aura. Migliora anche il contatto con gli spiriti guida.

Riassumiamo, è utile per: avere una barriera contro le energie negative, trasformare l’energia negativa in positiva, per il radicamento, la meditazione, vedere i fantasmi, vedere l’aura ed entrare in contatto con lo spirito guida.

Benefici per la mente

Uno dei principali effetti benefici di cui si può godere utilizzando questa pietra influisce proprio sulla sfera mentale: contribuisce ad allontanare le paure e lo stress, combattendo gli stati d’ansia e gli attacchi di panico.

Ma il quarzo fumè non si limita soltanto a combattere i suddetti stati negativi; al loro posto inserisce una grande quantità di energia positiva, evitando così la formazione di spazi vuoti.

Lavorando con lei possiamo plasmare la nostra realtà su misura dei nostri desideri e aspirazioni. In poche parole ci offre quello stimolo necessario a provare a realizzare ciò in cui crediamo, ma soprattutto con la massima fiducia in noi stessi e senza lasciarci distrarre da altri stimoli.

Riassumiamo, è utile per: allontanare la paura, lo stress e l’ansia. È utile per gli attacchi di panico, la depressione, realizzare desideri e aspirazioni.

Benefici per le emozioni

Dal punto di vista emozionale, questo cristallo permette di placare emozioni forti come rabbia e paura, ma come già abbiamo visto il meccanismo che utilizza non è quello della pura rimozione, bensì quello della sostituzione: riesce quasi a “sciogliere” queste energie negative, facendo sì che quelle positive prendano il loro posto.

È una pietra molto consigliata anche per chi soffre di depressione, aiutando a comprendere quali sono le situazioni che comportano emozioni negative e quali no, così da evitare ciò che è dannoso.

Grazie a questa pietra è possibile sciogliere un po’ alla volta i blocchi emotivi. Aiuta a fare i conti con gli aspetti che meno ci piacciono di noi, accentandoli e accettandoci.

Riassumiamo, è utile per: placare le emozioni, la depressione, i blocchi emotivi, l’incapacità di accettarci.

Benefici per il primo chakra

Il quarzo fumè è una delle pietre più potenti quando si tratta di purificare il chakra della radice. Bilancia le energie sia qualora vi fosse un blocco o un funzionamento eccessivo. Lavorare sul primo chakra con il fumè vi permette anche di aumentare la resistenza fisica.

Posizionando due quarzi fumè sotto la pianta dei piedi, due sull’inguine e due sul palmo delle mani si attiva una profonda energia di guarigione e di riequilibrio per tutti quanti i centri energetici.

Scopri l’ebook: equilibra Muladhara con le pietre

Equilibra il tuo primo chakra grazie ai 14 cristalli collegati (c’è anche il quarzo fumè). È giusto per te se vuoi recuperare la tua istintività, migliorare il rapporto con la tua famiglia ma anche con il denaro.
Equilibra Muladhara con le pietre è composto da 19 capitoli e ti portano ad affrontare passo dopo passo i blocchi e gli stati d’iperattività del tuo chakra della radice.

Dimmi di più!

Quarzo fumè, come usarlo in 5 modi diversi

  1. Un primo metodo di utilizzo consiste nel poggiare un cristallo di quarzo fumè di medie dimensioni vicino al computer, al televisore o qualsiasi dispositivo elettronico che utilizziamo con frequenza. Così facendo la pietra assorbirà una buona parte delle onde elettromagnetiche evitando che vengano incamerate dal nostro corpo.
  2. Mantenendo il contatto con una pietra di quarzo fumè durante la meditazione si favorisce la trasformazione di energia negativa in energia positiva, contribuendo a una meditazione pacifica e produttiva. Può essere in questo caso molto utile indossare un braccialetto.
  3. Portarsi appresso un piccolo cristallo nella propria tasca (possibilmente in un sacchettino in fibre naturali) aiuta a smaltire lo stress e allontanare le tensioni. Inoltre è consigliato stringerlo nel palmo in caso di forti stati d’ansia o attacchi di panico.
  4. Indossare un bracciale con una pietra di quarzo fumè aiuta a smettere di fumare grazie alla sua azione calmante, contrastando il bisogno frenetico di accendere una sigaretta.
  5. Durante i momenti di calma (anche di meditazione) questo cristallo aiuta a radicarsi a terra, ovvero a creare un legame tra il corpo e la terra, scaricando a terra energie negative e riassorbendole sotto forma di energie positive.

Come pulire, purificare e caricare il quarzo fumè

Il quarzo fumè può essere pulito semplicemente con dell’acqua e del sapone. Potete invece purificarlo usando dell’incenso naturale o una drusa di ametista come appoggio.

Per caricarlo invece potete fare così: o lo esponete alla luce non diretta del sole o alla luce diretta della luna. Altrimenti potete caricarlo sempre su una drusa di ametista.

Il mio personale pensiero è questo: caricare e purificare le pietre non sono azioni necessarie. Può risultare però un rituale utile per voi, così da stabilire una maggior connessione con la pietra.

Combinazioni con altre pietre

Proprio come la sodalite è utile per imparare ad accettarsi. Ha in comune con tante altre pietre la capacità di allontanare l’ansia, come per esempio l’onice nera. Con la malachite invece ha in comune la capacità di assorbire le energie negative. Infine usatelo insieme all’ossidiana nera per tenere lontano lo stress.

Leggende, credenze e storia del quarzo fumè

Già nel 300 a.c. il quarzo fumè era una pietra conosciuta e utilizzata dai druidi, i quali credevano che racchiudesse il potere degli dei della Terra. Anche i romani la utilizzavano, in quanto credevano che aiutasse a superare il dolore in situazioni gravi come il lutto.Veniva spesso associato alla dea Ecate, padrona dell’occulto.

A causa del suo colore grigio, era spesso utilizzata durante Samhain (corrisponde al nostro Halloween), una festività gaelica che segnava la fine del raccolto e l’inizio dell’inverno, un periodo quindi “buio” dell’anno.

Al British Museum è conservato un cristallo di quarzo fumè appartenuto a John Dee, un famoso alchimista, matematico e astrologo che sosteneva gli fosse stata donata dall’angelo Uriel.

Nei rituali sciamanici veniva usato per connettersi con gli spiriti appartenenti ai mondi inferiori mentre in molte altre culture era semplicemente una pietra per connettersi con l’aldilà.

Un po’ di mineralogia

Il quarzo fumè, noto anche con il nome di quarzo affumicato, presenta un colore molto particolare. Va dal marrone leggero al marrone che sembra nero e all’interno di un quarzo chiaro in alcuni esemplari particolarmente belli si può vedere come se ci fosse un filo di fumo.

Il quarzo fumè è importante in Scozia. Fu proprio nelle sue montagne Cairngorm che nel 300 a.C i celti iniziarono a estrarla. Si può comunque trovare un po’ in tutto il mondo, è infatti piuttosto comune. È un quarzo composto da biossido di silicio il cui colore va dal grigio fumo al marrone scuro o addirittura nero. Il colore è dovuto dal’impurità dell’alluminio.

Dove comprare il quarzo fumè

Potete comprare il quarzo fumè nei negozi fisici così come su Amazon. Se cercate una piccola drusa vi suggerisco questa, se invece preferite qualcosa da indossare trovo particolarmente bello questo bracciale di quarzo fumè, infine per la cristalloterapia possono farvi comodo delle piccole pietre burattate di quarzo affumicato!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su print

3 thoughts on “Quarzo fumè: proprietà, combinazioni e usi in cristalloterapia

  1. Ciao, ho letto l’articolo sul quarzo fumè. È molto interessante e mi piace tanto. Puoi mandarmi via mail gli articoli che scrivi sui cristalli. Ho comprato tanti libri di cristalloterapia ma mai ho avuto tante notizie su un cristallo come quello che ho appena letto. Bravissima. Grazie. Mi interessa davvero molto. Grazie

    1. Grazie mille Maria Cristina! Sono davvero felice di aver soddisfatto la tua curiosità su questa pietra! Sei già iscritta alla newsletter? Ogni settimana invio consigli aggiuntivi e la lista degli ultimi post pubblicati. Un caro saluto

  2. Ciao, mi sono appena fatta una collana girocollo di quarzo fumè, va bene portata al collo? I suoi principi restano inalterati? Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ciao, Sono Claudia!

Ciao, Sono Claudia!

I Miei Cristalli è uno spazio di condivisione, trovi tanti articoli utili per aumentare le conoscenze nel campo delle pietre e capire come possono esserti utili per l'equilibrio personale e della casa.

Il mio ebook