Calcedonio: proprietà, benefici, corrispondenze e usi in cristalloterapia

Cos'è il calcedonio e quali sono tutte le varietà di questa pietra. Le proprietà non le mancano di certo e qui sotto approfondiamo tutti i temi che la riguardano!
calcedonio

Il calcedonio è una delle pietre più note in cristalloterapia ma spesso passa inosservato perché ha così tante sottovarietà che ci confonde un po’. Come l’agata per esempio o la corniola, giusto per citare due delle più famose. A sua volta però il calcedonio è una quarzo, con il quale condivide perciò tante proprietà interessanti. La moltitudine di colori che può assumere in natura lo rende adatto per lavorare praticamente su tutti i sette chakra.

Quando si parla di questa pietra, viene in mente subito il calcedonio blu. Considerato a lungo un prezioso portafortuna durante i viaggi, in passato però le persone erano solite indossarlo per tenere lontane le false idee. Lo uso molto spesso perciò mi sento di consigliarvi un ciondolo di calcedonio azzurro se volete migliorare la vostra capacità di comunicare e le vostre doti oratorie.

Proprietà del calcedonio

Tutti i benefici del calcedonio elencati qui sotto fanno riferimento al calcedonio comune e a quello blu. Per scoprire le proprietà di tutte le varietà di calcedonio potete far riferimento agli articoli specifici.

Benefici per il corpo

A livello fisico protegge tutta la zona della gola e perciò è utile a livello preventivo per proteggerla dalle infiammazioni. Lo stesso effetto lo offre sull’apparato respiratorio, potete indossarla se per esempio soffrite di rinite allergica. Aiuta a mantenere bassa la temperatura del corpo. Vi aiuta a combattere il senso di debolezza fisica generica. Comanda i liquidi del corpo e aiuta a sopportare meglio i cambiamenti fisici.

Riassumiamo, è utile per: infiammazioni della gola e dell’apparato respiratorio. Debolezza fisica. Ritenzione idrica.

Benefici per lo spirito

Nella sua variante azzurra è famoso per lavorare a contatto con il chakra della gola, è considerata infatti la pietra degli oratori. Se volete ottenere questo beneficio dovete indossate un ciondolo di calcedonio azzurro a contatto con la gola. Sicuramente può rivelarsi utile a voi se per lavoro o per passione dovete parlare in pubblico, scrivere, recitare, convincere a comprare qualcosa etc. Assorbe l’energia negativa prima che colpisca il suo possessore.

E’ stata usata a lungo dagli Indiani d’America per le loro cerimonie atte a donare stabilità. Potete usarla in meditazione per favorire il rilassamento e il pensiero positivo. Stimola il contatto e la comunicazione con i regni superiori.

Riassumiamo, è utile per: stimolare il quinto chakra, assorbire l’energia negativa, portare stabilità, rilassarsi, comunicare con i regni superiori, parlare meglio.

Benefici per la mente

Il calcedonio viene usato in cristalloterapia per ripristinare l’equilibrio a livello mentale e stimola la riflessione. Apre a nuove idee. Infonde generosità. Con questa pietra potete esprimere in modo molto più calmo e sensato le vostre idee.

Riassumiamo, è utile per: riflettere, ricevere nuove idee, essere più generosi, calmare.

Benefici per le emozioni

A livello emozionale il calcedonio vi aiuta a riflettere su di voi ma anche sulle situazioni che state vivendo, cercando pur sempre di essere ottimisti. Il calcedonio aiuta ad allontanare il senso di insicurezza e le costanti preoccupazioni per un futuro che esiste solo nella loro mente. Praticamente lo potete usare per tutte quelle emozioni eccessive, fuori controllo e rivolte a cose che ancora non si sono avverate. Per esempio in caso di ansia, attacchi di panico o rabbia irrazionale.

Riassumiamo, è utile per: essere più ottimisti, allontanare l’insicurezza, contro la paura di parlare in pubblico, gli attacchi di panico, l’ansia, la rabbia irrazionale.

Calcedonio, come usarlo in 4 modi diversi

  1. Indossate un ciondolo di calcedonio a contatto con la gola così da promuovere la buona comunicazione e annullare la paura di parlare in pubblico.
  2. Usatela in casa per interrompere quelle azioni e pensieri che alimentano i conflitti.Io in questo caso uso una pietra grezza. E’ associato all’elemento acqua perciò potete usarlo anche per la calma e la riflessione. Mettetelo nell’area nord della casa.
  3. Potete usare il calcedonio per la realizzazione di elisir, però vi consiglio vivamente di scegliere solo pietre naturali e non colorate artificialmente, così da evitare il rilascio di sostanze tossiche.
  4. Usate il calcedonio blu in meditazione se la vostra mente è sempre attiva e non riuscite a placare i pensieri.

Come caricarlo

Come tutte le pietre il calcedonio non ha bisogno di essere caricato, però se lo ritenete giusto e vi piace effettuare questo rituale, vi suggerisco di caricarlo con gli influssi lunari visto che è una pietra legata all’elemento acqua. Altrimenti potete usare il Reiki.

Come purificarlo

Vale lo stesso discorso fatto prima. A me in ogni caso piace, come forma ritualistica, soprattutto quella dell’incenso. Altrimenti potete purificarla sotto l’acqua corrente.

Come pulirlo

Vi consiglio di pulire il calcedonio solo con acqua non usate i detergenti perché può assorbirne le molecole che poi ne modificano il colore. E’ vero che sono cose che accadono nel lungo periodo ma se non prestate caso a questa cosa arriva il giorno in cui accade.

Combinazioni con altre pietre

Potete usarla insieme all’avventurina verde se volete portare stabilità nella vostra vita. Con l’howlite o la pietra di luna se invece volete migliorare la vostra comunicazione con i regni superiori.

Leggende, credenze e storie del calcedonio

In passato il calcedonio blu era noto per essere una pietra capace di prevenire l’annegamento. Gli Assiri e i Babilonesi lo usavano come sigillo religioso per proteggersi.

Si dice che Cicerone ne indossava uno per mantenere sempre forte la sua dote oratora. Era ritenuto un potente amuleto contro i fantasmi e gli incubi notturni ma anche capace di proteggere l’avvelenamento, per questo motivo veniva utilizzato per realizzare calici.

Un po’ di minerologia

Il termine calcedonio indica tutti quei quarzi sotto forma di masse compatte microcristalline. Si presenta di solito come depositi sedimentari che formano un’incrostazione oppure in forma di crosta. Il colore di questo minerale può essere uniforme oppure con le caratteristiche striature.

Se vi capita di acquistare un calcedonio tagliato sottile vedete come perde la sua tipica opacità per diventare semitrasparente.

Il calcedonio come dicevo all’inizio ha diverse sottovarietà. Oltre al calcedonio comune, quello azzurro e quello giallo, troviamo l’agata, la corniola, l’onice, l’elitropio, il diaspro, il crisoprasio, la sardonica e la sarda.

Anche la sua colorazione è infatti molto variabile e dipende dalle impurezze all’interno del suo reticolo cristallino. Può essere incolore, nero, grigio, bianco, rosso, verde, azzurro, blu, viola, giallo, arancio… tutti in diverse tonalità.

Tutti i tipi di calcedonio (e le sotto varietà)

  • Calcedonio comune: è quello grigio azzurrognolo o grigio biancastro. Potete trovare anche quello beige uniforme. Di tutte le proprietà ho parlato in questo post.
  • Calcedonio azzurro: di solito è il più utilizzato in cristalloterapia. Non lasciatevi però ingannare dai colori particolarmente brillanti, quasi sempre indicano una colorazione artificiale. Molto meglio lavorare con i calcedoni dalle tonalità tenui.
  • Agata: si, anche lei è una varietà di calcedonio. Si parla di agate quando le pietre hanno una struttura zonata e visibile pure a occhio nudo. Esistono tantissime varietà di agata e ognuna di loro ha altrettante proprietà benefiche. A livello mentale comunque aumenta la concentrazione e vi permette di fare un auto-analisi.
  • Calcedonio dendritico o agata dendritica: questa pietra viene utilizzata con lo scopo di purificare. Fa emergere il vero temperamento delle persone.
  • Onice: può essere di colore opaco o semi opaco. Il colore varia dal grigio scuro al nero oppure può essere rosso bruno. Caratterizzato dalla striatura a bande bianche. Tenetela in mano per favorire la riflessione.
  • Corniola: di colore rosso-arancio grazie alla presenza di ossido di ferro, è una pietra molto comune. Spesso viene sottoposta a riscaldamento per rendere il colore ancora più intenso. Per gli egizi era il simbolo della vita e veniva usata per aiutare i defunti a raggiungere l’aldilà. Aiuta a restare concentrati, dona allergia e tanta energia.
  • Diaspro: E’ un tipo di calcedonio molto comune e famoso per le sue innumerevoli varianti, disponibili in natura sulla base delle inclusioni di varie sostanze estranee.
  • Eliotropio: è di colore verde scuro con inclusioni di diaspro od ossido di ferro, che fa comparire le macchie rosse color sangue. Potete lavorarci sul primo chakra per rafforzare lo spirito di sopravvivenza, il quale può essere un po’ carente quando Muladhara è bloccato. In passato era ritenuto capace di donare l’invisibilità.
  • Sarda: è una sottovarietà di corniola ed è molto più scura. In cristalloterapia non è particolarmente nota comunque.
  • Crisoprasio: è un calcedonio verde mela per via della presenza di nichel. Lavora sulle vostre paure e sul senso di inferiorità. Utilizzandolo sperimentate una bella calma interiore.
  • Avventurina: anche l’avventurina è una varietà di calcedonio. Porta tranquillità e pazienza. Aiuta ad abbandonare vecchie ansie e paure.

Dove si compra il calcedonio

Il calcedonio è una pietra facile da trovare nei negozi dedicati, nelle fiere e anche su internet. Se come a me vi piace acquistare su Amazon, allora vi suggerisco questo bellissimo calcedonio azzurro oppure questo ciondolo sferico per lavorare sul chakra della gola.

Facebook
Google+
Twitter
Email
Print
Claudia Lemmi
Claudia Lemmi
Appassionata di pietre dall'età di 13 anni. Sono passati 17 anni da allora e nel frattempo mi sono in Cristalloterapia, Reiki e Fiori di Bach. Su imieicristalli.it parlo della mia passione, condividendo ciò che so e quello che scopro lungo il percorso.

Iscriviti alla newsletter!

Iscriviti e ricevi l’ebook gratuito e tante informazioni utili per usare meglio le pietre!

Se preferisci rimanere aggiornato in modo più immediato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.