Giada: proprietà, combinazioni e usi in cristalloterapia

giada, proprietà in cristalloterapia
La giada è una delle pietre sacre nell'Antica Cina. Le sue proprietà sul corpo, la mente e lo spirito la rendono tutt'oggi una delle più amate per chi lavora con la cristalloterapia.

Il termine giada è in realtà commerciale. In natura non esiste davvero la pietra giada ma sotto questo termine si nascondono due differenti minerali. La giadeite e la nefrite. La giadeite è un silicato, la nefrite un metasilicato di calcio, ferro e magnesio. Il primo appartiene alla famiglia dei pirosseni mentre il secondo degli anfiboli.

A livello commerciale c’è una grande differenza tra giadeite e nefrite. La giadeite infatti ha un valore decisamente superiore rispetto alla nefrite. Perciò non lasciarti trarre in inganno e cerca di acquistare le tue pietre nella maniera più consapevole possibile.

Visto che sotto lo stesso termine si nascondono due pietre differenti, ognuna con la propria composizione chimica, è facile intuire che in verità non esistono le proprietà della giada ma bensì le proprietà della giadeite e le proprietà della nefrite.

Le notizie che si leggono online sulle proprietà della giada si riferiscono alla giadeite. Nonostante tutt’ora sotto il termine giada si nascono le due pietre, è sempre più di uso comune riferirsi alla giadeite come “giada” e alla nefrite come nefrite. E’ infatti dal 1863 le due pietre vennero differenziate e a oggi gli appassionati sanno distinguerle abbastanza.

Proprietà della giada

Le proprietà della giada sono numerose. Questa pietra è stata per secoli ritenuta capace di curare qualsiasi cosa, di proteggere da qualsiasi male ed equilibrare in modo profondo le emozioni di una persona. Tali proprietà venivano attribuite tanto alla nefrite quando alla giadeite, in questo articolo però mi limito a parlarti della giada-giadeite, lasciando per il prossimo post le proprietà della nefrite.

Benefici per il corpo

Di tutte le pietre, probabilmente la giada è stata quella maggiormente utilizzata per il benessere del corpo. Nell’antichità la ritenevano capace di curare qualsiasi male. In particolar modo veniva utilizzata per la depurazione dei reni ma anche per filtrare ed eliminare le impurità da qualsiasi organo.

Si ritiene che la giada può rimuovere le tossine dall’organismo, andando a bilanciare i fluidi e portando così l’organismo a un nuovo stato di benessere.

Puoi utilizzare questa pietra anche per migliorare la salute delle articolazioni e delle ossa, così come in caso di infezioni genito-urinarie sia di tipo batteriche che virali. Grazie alla giada il corpo può iniziare a lavorare in modo tale che le cellule si riparino. Allo stesso tempo diminuisce anche il dolore, in particolar modo quello dovuto ai crampi. E’ considerata tra le tante cose una pietra che aiuta durante il parto.

Benefici per lo spirito

La giada è una pietra particolarmente apprezzata in ambito spirituale, specialmente quella di colore verde. Viene utilizzata come amuleto protettivo per molti motivi. Prima di tutto è un simbolo di lunga vita. Usato per attirare la fortuna e allontanare le cose negative.

Dovresti utilizzare la giada quando stai attraversando un percorso spirituale e senti di aver bisogno di protezione dalle energie negative. E’ considerato un cristallo di crescita, cioè ti aiuta a incanalare la tua forza vitale per rinnovarti ed evolverti. Ti permette anche di vedere in maniera più chiara qual è il tuo obiettivo.

Se scegli una giada con dei tocchi gialli, ti aiuta a livello spirituale a farti più forte con la saggezza e la compassione. Ti supporta durante la ricerca dell’illuminazione e delle leggi universali.

Benefici per la mente

Si parla sempre di armonia tra mente, corpo e spirito. Purtroppo però non è così facile da raggiungere. La giada ti aiuta a mettere in contatto il corpo con la mente ed equilibrarli tra di loro. Interviene sulle idee, porta chiarezza e ti aiuta ad affrontare ogni compito quotidiano con una maggior serenità.

Con questa pietra puoi riacquisire autostima, specialmente quando sono stati gli altri a togliertela perché non hanno saputo accettare uno o più aspetti caratteristici della tua personalità.

Benefici per le emozioni

La pietra giada interviene sulle emozioni profonde, quelle che sono state represse, e le porta in superficie attraverso i sogni. Per questo motivo se stai facendo un lavoro di ricerca dentro te stesso e usi la giada, dovresti prendere l’abitudine di segnarti tutto ciò che sogni così da poter poi interpretare i segnali.

Ti permette di liberarti di tutte quelle limitazioni che da solo ti sei imposto e t’insegna a coltivare quelli che sono i tuoi veri desideri e ideali.

Benefici per il 4 chakra

La giada verde è collegata al quarto chakra, all’altezza del cuore.

Ti aiuta a regolare le emozioni, a lasciar andare quelle che ormai sono morte e ad abbracciare quelle nuove e intense e che ti fanno vivere pienamente. In pratica se lavori con la giada sul centro energetico in questione puoi raggiungere un profondo senso di equilibrio.

Puoi per esempio utilizzarla in un trattamento energetico per trovare delle risposte inopportune ma reali. Si perché puoi davvero abbattere le barriere che ti hanno portato a essere ciò che non sei solo per assecondare gli altri e la società.

Usando la giada sul chakra del cuore puoi controllare meglio te stesso e le tue emozioni, saprai leggere in maniera chiara quelle che sono le tue emozioni.

Giada: come usarla in tot modi diversi

  • Indossa la giada e ponila all’altezza del chakra del cuore così da portar chiarezza a livello emozionale e distruggere quelle barriere che ti impediscono di essere felice. Potrebbe interessarti questa giada naturale.
  • Si dice che un elisir di giada può aiutarti a regolare i fluidi corporei e regolare gli organi. In ogni caso, ti suggerisco di evitare il fai da te e rivolgerti a un professionista per la sua realizzazione.
  • Usa la giada in un trattamento di cristalloterapia per l’equilibrio dei chakra. Ti aiuta a bilanciare le emozioni.
  • Posizionala dove ti fa male per poter ridurre il dolore. E’ particolarmente efficace soprattutto sui dolori di ossa e articolazioni, ma anche per i crampi.
  • Indossa la giada come amuleto protettivo contro le energie negative.

Come caricarla, purificarla e pulirla

Per pulire la giada utilizza acqua e sapone delicato, in modo da non rovinarla. Puoi purificarla semplicemente con il Palo Santo e caricarla posizionandola sopra una drusa di ametista.

La giada si presta bene anche ad altri tipi di purificazione, come per esempio quella con la terra, l’argilla, il reiki. Non dovresti invece lasciarla immersa in acqua, ancor meno in acqua e sale. Evita poi di esporla alla luce solare.

Per caricare la giada, la luce lunare è perfetta. Così come puoi posizionarla all’interno delle punte di quarzo ialino che le trasmettono energia.

Combinazione con altre pietre

La giada è un amuleto protettivo. Puoi utilizzarla insieme all’angelite o alla tormalina nera per rafforzare questa sua capacità. Se stai cercando la via dell’illuminazione, utilizzala insieme alla fluorite. Insieme all’onice nera regola i fluidi del corpo.

Leggende, credenze e storia della Giada

Fino al 1863 la giadeite e la nefrite venivano chiamate giada e non vi era quindi una distinzione tra le due. L’associazione della giada con la Cina è piuttosto immediata per tutti. Però c’è da dire che prima del XVIII secolo la giadeite non era presente nello stato asiatico in questione e perciò tutte le giade relative a questo periodo sono in verità nefriti.

Confucio identificò le cinque virtù della giada e sono: carità, saggezza, purezza, coraggio e giustizia. Non a caso la giada era la pietra più amata in Cina. Ha sempre svolto un importante ruolo magico e rituale. Nella Cina Antica gli oggetti rituali erano fatti in giada e rappresentava il principio Yang.

Uno degli oggetti in giada più noti era il disco forato al centro e rappresentava il cielo con l’origine, cioè il foro. Era considerato simbolo di giustizia, calma, armonia e pace.

Nelle Isole Britanniche in passato veniva utilizzata per creare delle lame affilate per le asce e i cortelli.

Le tribù indigene del Messico e della Nuova Zelanda la utilizzavano per scolpire delle maschere di divinità e manufatti. La gettavano poi nei pozzi per avere in cambio dell’acqua fresca e in abbondanza.

La giada era una pietra tanto sacra che romperne una significava andare in contro alla morte. Veniva vista come la medicina per tutte le malattie.

Ko-Hung, antico alchimista cinese, credeva che sia l’oro quanto la giada impedivano al corpo del defunto di putrefarsi. Venivano quindi collocate nelle nove aperture del corpo.

Venivano realizzati diversi elisir di giada. Pensavano infatti fosse capace di rafforzare reni, milza, polmoni, cuore e che in generale prolungasse la vita.

Un po’ di mineralogia

La giadeite appartiene ai pirosseni alcalini. Sono gli ioni metallici a colorarla di verde, altrimenti sarebbe di un bianco latte. In natura si possono trovare anche giadeiti bianche e verdi, con i colori abbastanza uniformi o a macchie. Quando è verde scuro viene colorata dal ferro, quando è color malva dal manganese. La giada-imperiale invece è colorata dal cromo. Quest’ultima è anche la più ricercata, un po’ per la sua rarità, un po’ per il suo bel colore verde smeraldo.

La giada/giadeite è una pietra molto sensibile agli urti, ai solventi e alle alte temperature. La giadeite viene imitata, a differenza della nefrite il cui valore commerciale è molto inferiore, e per questo è sottoposta a diversi trattamenti. Il trattamento più comune è quello in bagno acido caldo. Viene immersa perciò in delle resine dal colore più o meno intenso. Alcune volte viene tinta, altre volte riscaldata per modificarne un po’ il colore.

Nel mondo esistono moltissimi giacimenti di giadeite, di cui il più importante è in Birmania settentrionale. E’ qui che viene estratta nelle maggiori quantità. A seguire troviamo il Guatemala (riscoperto solo nel 1973 ma già le civiltà precolombiane usavano tale giacimento per estrarre la pietra). Ci sono poi il Giappone, la Russia, gli Stati Uniti, l’Italia, il Brasile, il Canada, la Cina e la Colombia.

Dove comprare la Giada

Puoi comprare la giada in qualsiasi negozio che vende pietre. Se non puoi raggiungerlo o non è presente nelle vicinanze, ricordati che internet è sempre a tua disposizione! Come sempre è difficile fidarsi online, però non è impossibile trovare delle pietre vere e di qualità. Per quanto riguarda la giada, già di per se difficile da trovare, ti consiglio di prendere in considerazione questa pietra.

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ciao, Sono Claudia!

Ciao, Sono Claudia!

I miei cristalli è uno spazio di condivisione, trovi tanti articoli utili per aumentare le conoscenze nel campo delle pietre e capire come possono esserti utili per l'equilibrio personale e della casa.

Vuoi collaborare con me?

Il mio ebook