Ossidiana nera: proprietà, combinazioni e usi in cristalloterapia

Proprietà e usi più comuni dell'ossidiana nera
L'ossidiana nera è una pietra largamente usata in cristalloterapia per i benefici sul primo chakra e non solo. Ecco come e perché usarla.

L’ossidiana nera è un potente talismano. È conosciuta anche come la pietra sciamanica. Questo vetro lavico non ha una struttura cristallina perché si è formato grazie al raffreddamento rapidissimo della lava. Secondo i nostri antenati, tra le proprietà dell’ossidiana, troviamo quella di mostrare il futuro e il passato.

Il suo potere è talmente grande da portare in poco tempo a dei grandiosi cambiamenti. Ti permette di capire quali sono i problemi nascosti dietro le tue sofferenze.

I benefici per il corpo, la mente e lo spirito sono tanti, così come puoi usare l’ossidiana nera in molti modi differenti. Puoi usarla un po’ in qualsiasi forma, considera che prima veniva utilizzata sotto forma di sfere o di lastre.

Proprietà dell’ossidiana nera

Una bellissima pietra nera che porta alla luce la verità. Questo è il primo effetto positivo che riconosco nell’ossidiana nera. Il suo scopo non è quello di assecondare le tue credenze ma piuttosto di annientare quelle costruite solo dall’ego e basate su una rete di bugie che ti sei raccontato. Indossarla ti permette di capire veramente chi sei e questo secondo me è uno dei doni più preziosi.

Benefici per il corpo

Spesso protagonista delle cerimonie sciamaniche con lo scopo di rimuovere quei disturbi fisici legati a un malessere emotivo. È chiaro però che, per togliere il sintomo davvero, devi lavorare sulla causa. Ecco perché l’ossidiana nera influisce sullo stress, riducendolo. In questo modo viene alleviata anche la tensione muscolare e il dolore. Può essere usata occasionalmente anche sui problemi che interessano le arterie e le distorsioni.

 Benefici per la mente

Viene chiamata anche la “guerriera della verità“. Come ti dicevo prima infatti ti spinge ad affrontare le tue ombre, a portare la luce la dove hai tentato in tutti i modi di far prevalere il buio. È una di quelle pietre che porta in esame tutte quelle situazioni della vita che non sei mai riuscito a risolvere, permettendoti finalmente di farlo.

Benefici per le emozioni

Non è facile lavorare con l’ossidiana nera perché le emozioni represse per tanto tempo escono fuori in modo piuttosto irruento. Per questo motivo, soprattutto se non sei abituato alla sua energia, dovresti utilizzarla in modo graduale, per poco tempo alla volta. Un trattamento di cristalloterapia con l’ossidiana nera non dovrebbe durare più di tre o quattro minuti. Allo stesso tempo però, è più che sufficiente per avviare un bel processo di guarigione emotiva, in modo più delicato. Il mio consiglio è quello di usarla sotto la guida di un esperto.

Benefici per lo spirito

Usala sul piano spirituale se hai bisogno di pulire l’aura e rimuovere eventuali energie negative che si sono attaccate sul tuo guscio energetico. In realtà, le fa andar via anche dall’ambiente dove vivi. Indossa una collana di ossidiana nera per ottenere uno scudo protettivo. Proprio come l’ossidiana fiocco di neve, ti permette di lavorare sulle vite passate. Aiuta a rimuovere i conflitti famigliari che ti porti dietro di vita in vita.

Benefici per il primo chakra

L’ossidiana nera è una delle 14 pietre di cui ti ho parlato all’interno del mio ebook Equilibra Muladhara con le pietre. Ti aiuta infatti a sbloccare il primo chakra, rimuovere gli eventuali blocchi che t’impediscono di avere un corretto rapporto con le tue origini.

Scopri l’ebook: equilibra Muladhara con le pietre

Equilibra il tuo primo chakra grazie ai 14 cristalli collegati. È giusto per te se vuoi recuperare il tuo istinto, migliorare il rapporto con la tua famiglia e sbloccarti dal punto di vista economico. 

Equilibra Muladhara con le pietre è composto da 19 capitoli e ti portano ad affrontare passo dopo passo i blocchi e gli stati d’iperattività del tuo chakra della radice.

Ossidiana nera, come si usa in 4 modi diversi

  1. Indossa un ciondolo di ossidiana nera e usalo come scudo protettivo contro le energie negative.
  2. Puoi usarla nelle pratica meditativa quando vuoi far emergere dei ricordi legati alle vite passate. Aiuta a entrare in modo profondo in se stessi, è una perfetta pietra meditativa. Puoi usare un ciondolo per esempio oppure un’ossidiana da tenere tra le mani.

  3. Utilizzala sul chakra della radice in modo tale da rimuovere i blocchi energetici. Se non sai come usare le pietre sui chakra ti suggerisco di leggere il mio ebook: equilibra Muladhara con le pietre.
  4. Tienila sempre esposta, in una zona dove passate moltissimo tempo è l’ideale, in modo tale che purifichi l’ambiente e allo stesso tempo ti protegga dalle energie negative.

Come caricarla, purificarla e programmarla

Non importa caricare e purificare le pietre. Non ne hanno bisogno. Se lo desideri comunque ti consiglio di mettere l’ossidiana nera una volta al mese sotto gli influssi della luna piena per caricarla, oppure procedi con il Reiki. Quest’ultimo va bene anche per purificarla. Altrimenti purifica l’ossidiana nera sotto i fumi dell‘incenso Palo Santo.

Per pulire l’ossidiana nera puoi metterla per pochi secondi sotto il getto d’acqua. Ti consiglio di farlo spesso perché è una pietra che ha bisogno di essere pulita frequentemente. Puoi usare anche dei detergenti delicati ma dopo devi lavarla molto bene.

Combinazioni dell’ossidiana nera con altre pietre

Puoi lavorarci con il cristallo di rocca o l’ossidiana fiocco di neve per la rimozione dei blocchi energetici. L’energia del quarzo ialino poi, bilancia quella dell’ossidiana nera. Usala invece con il quarzo rosa invece per le malattie psicosomatiche.

Se invece il tuo obiettivo è quello di ridurre lo stress, ultimamente un po’ troppo frequente nella tua vita, allora ti suggerisco di provare a usare l’ossidiana nera insieme alla morganite.

Leggende, credenze e storia dell’ossidiana nera

L’ossidiana ha una storia molto antica, fatta di credenze popolari e leggende. Era particolarmente famosa tra gli Aztechi. Veniva usata per creare specchi rituali, armi, strumenti di uso comune come le lance.

Le statue del dio Tezcatlipoca, il dio della notte che tradotto letteralmente vuol dire “specchio fumante”, venivano scolpite spesso nell’ossidiana. Questa stessa divinità possiede alcune similitudini con Tohil, dio Maya e Olmeco, il cui nome appunto significa ossidiana. Sempre gli Aztechi realizzarono con la polvere di ossidiana e altri ingredienti un balsamo per far guarire prima le cicatrici. Secondo Plinio il Vecchio l’ossidiana proteggeva le persone durante i viaggi via mare o fiume.

L’ossidiana nera era nota anche tra gli Indiani d’America. L’associavano al grande vuoto o grande mistero. Ritenevano che potesse accompagnare durante le fasi di iniziazione.

In qualità di vetro naturale, in passato veniva usato per la realizzazione di coltelli. Fu una delle armi smerciate in maggiori quantità sul Mar Mediterraneo. Un materiale comunque che veniva sfruttato anche per realizzare monili.

L’ossidiana se fusa a 1300°C viene usata per fabbricare la lana di roccia. Inoltre, in molti campi viene ancora preferita ad altri materiali per la realizzazione di oggetti appuntiti. I bisturi in ossidiana vengono usati anche da alcuni chirurghi che l’apprezzano per il taglio netto.

Un po’ di mineralogia

L’ossidiana nera, come tutti gli altri tipi di ossidiana, è un vetro vulcanico formato grazie al velocissimo raffreddamento della lava. Questo materiale è ricco di ioni silicato ma non riuscendo a formare un reticolo cristallino, ecco che la sua struttura resta amorfa.

Le principali località di ritrovamento sono in Etiopia, Turchia, Giappone, Indonesia, Perù, Brasile, Messico, Isole di Melos, Stati Uniti, Italia (Sicilia e Sardegna), Islanda e Ungheria.

Dove si compra l’ossidiana nera

Nonostante purtroppo si presti bene a falsificazioni (viene usato il vetro industriale) è abbastanza facile trovarla in commercio. Potete comprarla in negozi specializzati oppure online, su siti come Amazon. Vi consiglio di dare un’occhiata a queste ossidiane nere se siete in cerca della pietra!

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on print

Le guide di I miei Cristalli