Pietra Capricorno: scopri le tue pietre portafortuna!

pietra capricorno

La pietra Capricorno portafortuna per eccellenza è l’onice nera. Un calcedonio davvero bellissimo. Non è però l’unica pietra che possono usare i nati dal 22 dicembre al 19 gennaio, a fine articolo trovate l’elenco completo con la relativa descrizione. Potete leggere quelle relative agli altri segni nella rubrica pietre e segni zodiacali

Caratteristiche del segno Capricorno

La persona nata sotto il segno del Capricorno è per sua natura schiva, difficilmente lega con le persone ma quando lo fa è sempre presente, disponibile e si trasforma in una delle persone più affettuose che ci sono. Di primo impatto però hanno difficoltà a relazionarsi con gli altri, magari perché hanno interessi diversi ai propri coetanei. Sono sempre qualche anno avanti rispetto agli interessi dei propri amici. Al divertimento preferiscono lo studio o la carriera per esempio.

Il Capricorno è un ottimo amico, cura la propria salute, fa attenzione a non cadere in delle relazioni “malate”. Prima di fare un passo mette sempre in conto tutti i pro e i contro. Si lasciano però trasportare dalla fantasia e infatti sono soliti lasciarsi andare ad avventure, ma sempre consapevoli che sono storie di poco conto e la persona giusta è la fuori, da un’altra parte.

Pietra Capricorno, i portafortuna

  • Onice nera: con l’onice nera potete dormire sogni tranquilli, o quasi. In pratica questa pietra va ad assorbire le energie negative per tramutarle in energie positive. Nel passato veniva usata contro il malocchio. Io vi consiglio o la semplice pietra nera oppure un bel bracciale in onice nera.
  • Tormalina nera: altra pietra che purifica le energie. Aiuta a riconoscere i propri errori e trarne insegnamento per il futuro. Indossare la tormalina nera aiuta a schermarsi dalle negatività.
  • Ossidiana nera: porta alla luce gli aspetti negativi della personalità per lavorarci, senza però creare uno stravolgimento immediato. Permette di fare un lavoro graduale su se stessi.
  • Quarzo fumè: aiuta a gestire la paura e lo stress. Rafforza il contatto con le energie superiori e permette di fare un profondo lavoro introspettivo.
  • Giaietto:  rafforza la determinazione e dona una maggior sicurezza sulle quelle che sono le proprie capacità.
Facebook
Google+
Twitter
Email
Print
Claudia Lemmi
Claudia Lemmi
Appassionata di pietre dall'età di 13 anni. Sono passati 17 anni da allora e nel frattempo mi sono in Cristalloterapia, Reiki e Fiori di Bach. Su imieicristalli.it parlo della mia passione, condividendo ciò che so e quello che scopro lungo il percorso.

Iscriviti alla newsletter!

Iscriviti e ricevi l’ebook gratuito e tante informazioni utili per usare meglio le pietre!

Se preferisci rimanere aggiornato in modo più immediato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.