Pietra di luna: proprietà, benefici, corrispondenze e usi in cristalloterapia

le proprietà della pietra di luna, quali sono

Sotto il nome pietra di luna vengono commercializzate due differenti pietre. Una è l’adularia e l’altra è la labradorite bianca. Nonostante entrambe vengono vendute come pietra di luna, solo l’adularia è quella “vera”. Perciò in questo post li uso come sinonimi e mi limito a descrivere le sue proprietà.

La pietra di luna può essere lattiginosa oppure può avere dei riflessi azzurri (molto più costosa), cioè il tipico fenomeno dell’adularescenza. Il suo colore varie dal bianco al rosino, al verdolino al giallastro, fino ad arrivare al bruno e il beige.

L’adularia è una delle pietre più amate e antiche. Ha proprietà importanti e si rivela un cristallo eccellente per lavorare su diversi piani della vita, come per esempio la crescita personale e il sapersi adattare ai ritmi della vita.

Potete usare per esempio un bel ciondolo di pietra di luna oppure volendo anche le pietre grezze, molto dipende dal fatto se intendete indossarla oppure no e se cercate anche un ciondolo esteticamente gradevole.

Proprietà della pietra di luna

La pietra di luna è, come potete appunto immaginare dal nome che gli è stato dato, una pietra profondamente connessa con la simbologia della luna (se vi interessa l’argomento vi suggerisco di leggere il libro luna rossa). E’ legata all’elemento acqua ed è usata come pietra di protezione per i viaggiatori. E’ un vero e proprio canale tanto con la saggezza interiore quanto con quella universale. E’ considerata una pietra femminile, un amuleto per tutte le donne che stanno cercando di iniziare un profondo lavoro su loro stesse.

Potete usarla come amuleto di protezione durante i viaggi, soprattutto quelli che prevedono una traversata via mare. E’ legata alle maree, la terra, la madre, le emozioni e il ritmo ciclico della natura.

Benefici per il corpo

A livello fisico è una pietra perfetta per lavorare su tutto il sistema riproduttivo femminile. Promuove una maggiore fertilità, aiuta a gestire meglio il parto e allevia anche i dolori mestruali.

Non solo sulle donne, è una pietra davvero utile per tutti perché è benefica per le patologie della pelle, aiuta a ridurre i problemi di insonnia e attira i sogni positivi. Nei bambini e negli adolescenti è utile per il processo di crescita.

Riassumiamo, è utile per: tutto il sistema riproduttivo femminile, le patologie della pelle, i problemi d’insonnia e la crescita.

Benefici per la mente

A livello mentale la pietra di luna rende più intuitivi e compassionevoli. Vi aiuta a essere più ottimisti nella vita e non vedere sempre il male in quello che vi accade. E’ considerata la pietra della speranza e i aiuta a gestire meglio i problemi famigliari.

Usate la pietra di luna per affrontare nel modo giusto i cambiamenti. La sua energia ciclica infatti vi insegna a vedere ogni cosa e stravolgimento come parte del tutto e della natura. Equilibrando però ha anche un altro effetto davvero interessante ed è quello di rendere molto più forte la personalità, la quale infatti ha la possibilità di non lasciarsi più influenzare dalle continue insicurezze.

Potete indossarla e lavorarci se soffrite di fame nervosa, un problema spesso sottovalutato ma che deriva da una carenza affettiva difficile da gestire. Essendo particolarmente legata alla donna, questa pietra va a stimolare il suo lato intuitivo e anche quello chiaroveggente.

Riassumiamo, è utile per: rafforzare l’intuito, essere compassionevoli, ottimisti e speranzosi. Aiuta ad affrontare i cambiamenti e i vari stravolgimenti. Equilibria e va a rendere più forte la personalità. Utile in caso di fame nervosa.

Benefici per le emozioni

A livello emozionale è una pietra davvero preziosa. Possiede un’energie che bilancia e vi aiuta a prendere il controllo delle emozioni piuttosto che restarne vittime. Non solo, se decidete di intraprendere un lungo lavoro spirituale con lei potete riconoscere quelli che sono i modelli emotivi sui quali vi siete sempre basati fino a oggi e rimuovere quelli sbagliati per voi. E’ una pietra delicata, proprio come le emozioni che vuole tirar fuori. Rende più viva l’intuizione. Stimola l’equilibrio emotivo.

Riassumiamo, è utile per: controllare le emozioni, rafforzare l’intuizione, l’quilibrio emotivo.

Benefici per lo spirito

E’ legata al settimo chakra, l’unione con le energie spirituali e divine. Controlla il vostro modo di pensare ed è una pietra legata alla spiritualità e l’universo. Funziona infatti da ponte con le energie superiori e vi aiuta a trovare equilibrio dentro e fuori di voi. Imparate a riconoscere ogni pausa come qualcosa di positivo e necessario per la vostra crescita.

Grazie alla pietra di luna potete lavorare su voi stessi così da armonizzare i cicli vitali ed entrare in maggior sintonia con la natura. Riuscite a far “rallentare il tempo”, riducendo un po’ i ritmi frenetici ai quali siete fin troppo abituati. Capite insomma quali sono le cose alle quali dovete dare maggior priorità e quelle che invece possono aspettare un attimo. Da lei potete ottenere maggior calma e coraggio. Indossando la pietra di luna potete espandere la vostra creatività.

Riassumiamo, è utile per: lavorare con il settimo chakra, mettersi in contatto con le energie superiori, armonizzare i cicli vitali, sintonia con la natura, rallentare i ritmi frenetici e ottenere una maggior calma. Utile per la creatività.

Pietra di luna, come usarla in 5 modi diversi

  1. Indossate la pietra di luna per equilibrare i vostri ritmi personali e per non lasciarvi trascinare troppo dalla frenesia quotidiana.
  2. Tenetela sotto il cuscino o vicino al comodino per combattere l’insonnia e attirare i sogni positivi e profetici.
  3. Potete usare la pietra di luna in meditazione, così da entrare in contatto con le energie superiori.
  4. Per i trattamenti di cristalloterapia dove volete lavorare sui chakra, posizionatela sul settimo chakra così da sbloccarlo e armonizzarlo.
  5. Mettete la pietra di luna dove lavorate o studiate per avere una maggior concentrazione. Il punto migliore è nella zona nord-ovest.

Come caricarla

Non c’è bisogno di caricare la pietra di luna come del resto qualsiasi altra pietra. Se lo desiderate comunque, potete lasciarla sotto gli influssi lunari per alcune notti.

Come purificarla

Vale lo stesso discorso del “come caricarla”. Potete decidere di lasciarla immersa in acqua per qualche minuto, usare il Reiki oppure una pietra di appoggio come una drusa di ametista. A me piace molto utilizzare l’incenso vero, evitate invece i classici bastoncini di incenso, quelli del genere “1€ 20 bastoncini” non servono a niente e sono dannosi per la salute.

Come pulirla

Potete pulirla sotto acqua corrente e volendo utilizzando dei detergenti molto delicati, ma evitate di usarli a ogni pulizia e soprattutto risciacquate subito con cura la pietra.

Come riconoscerla

La pietra di luna è soggetta a imitazioni. Potete perciò trovarvi ad acquistare quarzi spacciati per adularia oppure pezzi di vetro e plastica. Non è facile riconoscerla, quelle finte comunque sia non riescono ad avere il fenomeno che caratterizza l’originale, quello dell’adularescenza.

Fate attenzione però perché anche la vera pietra di luna non sempre manifesta in modo chiaro il fenomeno e questo può portarvi a pensare che l’esemplare che avete tra le mani è finto, anche se in realtà è vero.

Uno dei problemi più comuni è quello di riconoscere la pietra di luna (intesa come adularia) dalla labradorite bianca, davvero molto simili per un occhio inesperto.

L’adularia lattiginosa, quella molto più facile da imitare con quarzi e vetri vari, ha veramente poco a che vedere con la labradorite bianca. L’adularia con i riflessi blu e azzurri, tanto difficile da imitare quanto preziosa, è facile da confondere con la labradorite bianca.

Come distinguerle quindi? Prendete la vostra pietra e mettetela sotto la luce. Se i riflessi azzurri sono un po’ metalliche le striature sono marcate, allora è labradorite. Se invece il riflesso è limpido e su uno sfondo biancastro, allora si parla di pietra di luna o adularia.

Combinazioni con altre pietre

Insieme al quarzo citrino e il turchese stimola la creatività. Potete invece utilizzarla con l‘avventurina verde per la crescita fisica. Insieme al quarzo rosa (tra l’altro due pietre molto femminili), potete ottenere un ottimo rimedio contro l’insonnia.

Leggende, credenze e storie della pietra di luna

Anche se è nota nel “mondo moderno” da circa 200 anni, l’adularia o pietra di luna veniva usata già in Oriente oltre 2000 anni fa. In India era considerata una pietra sacra e veniva regalata come buon augurio ai novelli sposi.

In qualità di pietra legata alla luna è sacra a tante divintà femminili, come la dea della conoscenza gallese Cerridwen, ad Hanwi, spirito della luna secondo la mitologia Sioux. A Nyx, dea greca della notte e Selene, la dea greca della luna. Per i romani invece era la pietra sacra a Diana e per questo motivo la Pietra di Luna portava amore e ricchezza a chi la possedeva.

Un po’ di minerologia

La pietra di luna ha un sistema cristallino monoclino e appartiene al gruppo dei feldspati. Fu scoperta sulle Alpi Lepontine, nel massiccio dell’Adula, al quale deve il suo nome. A scoprirla fu Ermenegildo Pini, un naturalista. Si tratta di una pietra assai rara. Si può trovare in diverse tonalità e tipologie, dalle più pregiate e rare a quelle un po’ più comuni ed economiche.

Tipi di pietra di luna

Pietra di luna blu: utile per ottenere una visione più chiara delle cose, rimanendo concentrati sul presente. Bilancia le energie yin e yang.

Pietra di luna grigia: viene usata dagli sciamani per vedere oltre, nel regno invisibile. Aiuta a raggiungere i misteri.

Pietra di luna bianca: stimola la mente, la visione e aiuta a indirizzare i pensieri e le azioni verso i sogni. Equilibria la mente e stimola la kundalini.

Pietra di luna gialla: stimola la mente ma anche le emozioni. Riduce la preoccupazione e l’ansia, rende molto più intuitivi.

Pietra di luna arcobaleno: potete usarla per lavorare sull’aura, è ideale per portare energia. Protegge la mente e rende i sogni molto più lucidi.

Dove si compra la pietra di luna

La pietra di luna è piuttosto costosa e difficile da trovare. Prima vi ho spiegato come potete riconoscerla e aggiungo anche che, quando una pietra di luna costa molto poco, probabilmente non state comprando una pietra vera. Vi suggerisco di guardare le pietre di luna su Amazon per capire se c’è qualcosa che può fare al caso vostro.

Facebook
Google+
Twitter
Email
Print
Claudia Lemmi
Claudia Lemmi
Appassionata di pietre dall'età di 13 anni. Sono passati 17 anni da allora e nel frattempo mi sono in Cristalloterapia, Reiki e Fiori di Bach. Su imieicristalli.it parlo della mia passione, condividendo ciò che so e quello che scopro lungo il percorso.

Iscriviti alla newsletter!

Iscriviti e ricevi l’ebook gratuito e tante informazioni utili per usare meglio le pietre!

Se preferisci rimanere aggiornato in modo più immediato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.